La politica deve ritrovare un’anima

di Domenico Mennitti
 È in crisi la politica? E lo è in misura così profonda da correre il rischio di ripercorrere le impervie strade dei primi anni Novanta? Serpeggia fra i cittadini un senso così profondo di sfiducia che può, da un momento all’altro, trasformarsi in disperazione? E’ diffusa nel paese la sensazione che non sia possibile che cittadini ed istituzioni riescano a trovare una sintonia nell’esercizio del governo e nella individuazione degli obiettivi futuri? Può davvero ripetersi lo spettacolo delle monetine lanciate contro Craxi, una manciata di denaro che seppellì protagonisti e partiti impantanati nell’interminabile dopoguerra italiano? Sul tema da qualche giorno si interrogano politici e politologi, cioè operatori e studiosi della politica, l’attività che a metà del secolo scorso un personaggio peraltro contraddittorio (si chiamava Tito e fu dittatore in Iugoslavia) definì “l’arte di interessarsi dei problemi degli altri sino a morirne”. (continua su Ideazione.com)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: