Cassazione: tutelatelo come un minore

caneIl proprietario di un cane è tenuto ad usare nei confronti del suo anmale “la stessa attenzione e diligenza che normalmente si usa verso un minore”. Con queste parole la Cassazione ha liquidato il ricorso di Luca P., di 27 anni, che la sera del 17 agosto del 2003, risalendo in macchina ubriaco, non si era accorto che il suo cane era rimasto fuori dalla vettura con il guinzaglio incastrato nello sportello e lo aveva trascinato per circa un kilometro, riportando ferite gravi. Il tribunale di Novara aveva inflitto a Luca P. un’ammenda per sevizie, contro la quale il ventisettenne aveva presentato ricorso. Ma la Corte suprema, pur dichiarando prescritto il reato, ha rifiutato di concedere “una formula di proscioglimento più favorevole” e ha anzi confermato le statuizioni civili, pari a 250 euro, che saranno versate alla Lav, che si era costituita in giudizio. Qui trovate le dichiarazioni dei responsabili della Lav, noi ci uniamo all’amarezza per la prescrizione del reato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: