Archive for 22 giugno 2007

Krillix

giugno 22, 2007

Non possiamo non linkare¬†ūüôā

Annunci

Cani e porci

giugno 22, 2007

cane pittore

Ultimamente dobbiamo essere un po’ a corto di pittori, perch√© dopo i mitici Pigassos (porcellini astrattisti emuli di Jackson Pollock), ecco che arriva subito l’altro pezzo del binomio, il cane, con il pennello stretto fra i denti. Si chiama Sammy ed anche lui, insieme a un paio di compagni,¬†√® stato costretto a darsi all’arte per risollevare le finanze della sua padrona. O meglio, quelle della accademia di addestramento per cani della sua padrona, Mary Stadelbacher. La signora si √® chiesta: ma se posso insegnare ai cani ad aprire le porte e a levare i calzini ai disabili, perch√© non insegnar loro anche l’estro dell’artista?
E allora, pennello in bocca, Sandy e gli altri si sono ritrovati davanti a un cavalletto a riempire di colore una tela bianca. A noi profani, anche loro sembrano ispirarsi abbastanza a Jackson Pollock. Attualmente le loro opere sono in mostra, per la prima volta¬†nell’Atrium Gallery del Guerrieri University Center¬†presso la¬†Salisbury University (nel Maryland e non in Gran Bretagna come √® scritto su Repubblica)¬†e il pezzo pi√Ļ caro √® stato venduto per 350 dollari, mentre una linea di biglietti di auguri disegnati dal gruppo di cani √® andata immediatemente esaurita. Qui la storia per intero e qui altre foto. Noi restiamo in attesa della prossima mostra ispirata a Pollock, magari ad opera di pesci rossi o criceti, e intanto ci chiediamo: ma perch√© se tanto ci tengono non si mettono a dipingere i padroni? Tanto artista cane per artista cane…

Son contento di essere arrivato primo

giugno 22, 2007

Scopriamo via Corriere questo articolo di El Pa√¨s¬†e comprendiamo, malgrado il nostro spagnolo pi√Ļ che zoppicante, che, secondo uno studio norvegese, i fratelli maggiori risultano pi√Ļ intelligenti di quelli minori. Sottoposti a test intellettivi, infatti, i primi conseguono un risultato leggermente maggiore dei secondi. Accresce il nostro sconforto di secondogeniti, scoprire che ci√≤ non √® dovuto ad una reale superiorit√† biologica, ma al “rango social en la familia” di cui godono i primogeniti.¬† L’ipotesi √® che i fratelli maggiori, agendo da tutori nei confronti¬†di quelli minori,¬†sviluppino meglio le attivit√† cognitive. Poco ci consola apprendere che questi studi sono stati condotti solo fra fratelli di sesso maschile e non fra fratelli e sorelle, perch√© non ci piace il rumore delle unghie sui vetri e, quindi, ci limitiamo a deprimerci.