Waterloo leopardata

deneuve leopardataCi siamo divertiti molto a scoprire, via Corriere, di questo ennesimo episodio della secolare guerra fra Francia e Inghilterra. I due paesi, si sa, non si sono mai amati e se un tempo si combattevano a colpi di cannone e baionetta, oggi si punzecchiano reciprocamente dalle colonne dei giornali e nelle battute di (presunto) spirito. L’ultima bufera è stata scatenata dalla pubblicazione del libro “Le dossier – how to survive the English” scritto dalla fantomatica Hortense de Monplaisir, nobildonna francese residente a Londra da dieci anni, che evidentemente deve aver raggiunto il colmo della sopportazione. Questo estratto del “Dossier”, offre un esilarante ritratto di molte “assurdità” d’Oltremanica e non può non far ridere chiunque si sia dovuto misurare almeno un po’ con usi e costumi degli abitanti della perfida Albione. Spietatamente si parte dalle abitazioni che hanno (incomprensibilmente) le stanze da letto nei piani interrati – come i topi, dice Hortense- e poi si passa alle discutibili condizioni igieniche delle case (come dice Hortense, gli inglesi si sentono in colpa verso la donna delle pulizie, prima che lei arrivi si scapicollano per mettere a posto e pulire e poi si scusano per il disordine; ovviamente le domestiche imparano subito ad approfittarsene). E le donne? Hortense cita una battuta francese: “come si chiama una bella ragazza a Londra?” “Turista”. E poi continua: non è tanto il fatto che abbiano “busti a forma di pera con le tette appese”, quanto il fatto che prorpio non sanno valorizzarsi. Si vestono come capita e comprano la biancheria intima da Marks and Spencer, gettandola nel cestino della spesa insieme ai pasti già pronti. Non esattamente charmante. Sarà per questo che gli uomini inglesi non guardano le donne e non sono certo noti per essere dei grandi amatori. “Affrontano il sesso – dice la scrittrice – in maniera medievale, ubriachi fradici, ignoranti e senza rispetto per la seduzione”. E comunque, una volta compiuto senza nessun entusiamo il proprio dovere,  preferiscono di gran lunga leggere il giornale. Come è universalmente noto, e Hortense lo conferma, gli inglesi non hanno nessun gusto per il cibo, mangiano quello che capita e si portano gli avanzi della sera prima al lavoro. Perché sono anche tirchi.
Insomma, questo libro sembra una raccolta di insolenze (anche se…) e c’è ne è abbastanza per far infuriare un’intera nazione. E, infatti, la lite impazza su giornali, forum e reti televisive britanniche, tutti intenti a difendere la patria offesa e a insultare le Frogs. Ma il gioco è ancora più divertente, perché Hortense de Monplaisir è evidentemente un nom de plume, dietro il quale si cela Sarah Long, una scrittrice inglese che ha vissuto per dieci anni a Parigi. E infatti il libro può essere benissimo letto al contrario, come una presa in giro della grandeur e dell’affettazione francese (“In Francia quando andiamo in bicicletta lo facciamo come si deve, indossando abiti di Lycra dai colori sgargianti e su mountain-bike con le marce” oppure “Basta questo per farti tornare di corsa in Francia, anche se il prelievo fiscale è al 50 per cento”). Il dubbio c’era venuto alle prime righe, quando Sarah-Hortense diceva che le donne francesi non potevano mai essere colte in fallo nelle occasioni pubbliche e citava, come icona di stile, Catherine Deneuve. Proprio qualche giorno fa ci era capitata sotto gli occhi questa foto della ex bella di notte leopardata. Era chiaro che Hortense non poteva dire sul serio.

Annunci

2 Risposte to “Waterloo leopardata”

  1. Stefano Says:

    zozzi, brutti e tirchi… e beh!

  2. Babs Says:

    Lo sapevo che saresti subito arrivato a difendere le frogs! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: