Archive for gennaio 2008

Lezioni di grammatica

gennaio 31, 2008

follini baccini

Almeno una cosa in questi anni turbolenti l’abbiamo imparata: mai fidarsi dei diminutivi. Follini… Baccini…

Annunci

Stiamo a vedere

gennaio 30, 2008

napolitano e marini

Napolitano incarica Marini. Il presidente del Senato vedrà se ci sono i numeri per formare un governo per fare la riforma elettorale.

Salvate la nostra libido

gennaio 30, 2008

moretti ferrariSinceramente non riesco a pensare a niente di più deprimente delle foto hard di Nanni Moretti e Isabella Ferrari, tratte dal film “Caos Calmo”, che compaiono su tutti i quotidiani in questi giorni. La prima del film è stata rinviata, perché pare che ancora non sia arrivato il visto della censura. Addiruttura! Ma cosa avranno mai fatto??? Intanto su YouTube si può già trovare il video delle riprese della scena incriminata. Si intuisce abbastanza e si colgono svariati gemiti e grugniti. Ommioddio.
Tralasciando il fatto chela vicenda puzza di operazione pubblicitaria da lontano un miglio, vedere Nanni Moretti prodigarsi in performances alla Rocco Siffredi ci depreme e ci intristisce. Non so perché, ma il tutto ha il sapore desolante dei video hard amatoriali, in cui persone normali si atteggiano a porno star, rendendo pubbliche cose che dovrebbero restare private. Il risultato, però, è che non sono per niente sexy, ma solo tanto tristi. E la voglia di fare sesso la fanno passare all’istante.

Una dedica per me

gennaio 30, 2008

Cose fra laziali. Grazie 😉

La politica e la mortazza

gennaio 25, 2008

gramazio e strano

E’ difficile pretendere che i cittadini nutrano rispetto per le istuzioni, quando i primi a non rispettarle sono proprio quelli che (spesso indegnamente) le occupano e le rappresentano. Non c’è molto da meravigliarsi se il paese è pervaso da un’ondata di antipolitica, quando la politica ci offre spettacoli come quello a cui abbiamo assistito ieri in Senato e fuori. Ma la strada non è una sede istituzionale e se qualcuno ha voglia di allestire i maxi schermi in piazza, manco la caduta di un governo fosse una finale del Mondiale, e fare i carri carnevaleschi per festeggiare, faccia pure. I cittadini giudicheranno in base alla propria sensibilità l’opportunità di certe manifestazioni.
Quello che abbiamo visto ieri in aula, invece, è molto più grave e ci ha fatto andare di traverso la contentezza per la caduta di un governo che non ci è mai piaciuto. E non ci riferiamo tanto alla rissa sfiorata sui banchi dell’Udeur, con tanto di sputi (veri o simulati) e di svenimenti, manco stessimo assistendo ad una sceneggiata napoletana. Il senatore Barbato era evidentemente in preda all’ira del momento e il suo gesto, per quanto deprecabile, almeno non era pianificato.
Ma la festa a base di champagne e mortazza (accoppiamento non certo da palati fini), esplosa sui banchi di An, di improvvisato doveva avere ben poco. Che imbarazzo vedere le bottiglie che roteavano nell’aria, stile vittoria al GP, inondando di schiuma i banchi vicini. Che vergogna vedere un senatore che si ingozzava di fette di mortadella, manco fosse Corrado Guzzanti in una imitazione di Funari. Che tristezza vedere i commessi che cercavamo disperatamente di strappare le fette di suino dalle mani dei senatori. Era il Senato della Repubblica, una delle sedi della Repubblica italiana, non l’osteria sotto casa vostra. Dove, forse, ci si comporta meglio.

Ma anche povera Italia

gennaio 24, 2008

cusumano svenuto

barbato 

Il senatore Cusumano, Udeur, si dissocia e dichiara il suo appoggio al governo. Barbato, capogruppo dello stesso partito, lo contesta e insulta e lui sviene in aula. Di certo in questo paese non ci si annoia…

Povera America (Latina)

gennaio 21, 2008

chavez e morales

Chavez rivela in un discorso all’Assemblea Nazionale venezuelana di consumare  ogni mattina pasta di coca. E per dimostrarne le grandi virtù, mostra i bicipiti all’audience: “E guardate come sto!” Gliene fa omaggio regolarmente il presidente boliviano Evo Morales. “Ve la consiglio”, ha chiosato Chavez. Ricordiamo che la coca è illegale tanto in Bolivia quanto in Venezuela. Oltre che, ovviamente, nel resto del mondo. La notizia la trovate qui e qui.

Niente di nuovo sul fronte del calcio

gennaio 21, 2008

fernando couto

Solidarietà a Fernando Couto.

Ipocrisie lessicali

gennaio 18, 2008

Nuovo codice lessicale per il Governo britannico. Quello che fino a ieri si chiamava “Islamic terrorism” , da oggi si chiamerà “anti-Islamic activity”, attività anti-islamica. Upgrade anche per i terroristi che diventano persone che perseguono attività anti-islamiche.  Questo perché, come ha spiegato il ministro dell’Interno Jacqui Smith, chi compie attività terroristiche (attentati, omicidi e così via) in nome dell’Islam, in realtà non sta compiendo azioni islamiche, ma atti in contrasto con la vera dottrina dell’Islam. Si tratta quindi di attività anti-islamiche.
Siamo confusi.

On the road again

gennaio 16, 2008

road to Washington

Le primarie Usa, appuntamento dopo appuntamento, seguite da Alessandro Marrone su Ideazione.com.