Memorie di una geisha coi baffi

Kabukicho è per Tokio quello che Soho è per Londra o Pigalle per Parigi. Un angolo della capitale zeppo di locali privati, strip club, love hotel e paradisi artificiali dove perdersi sperando che i propri sogni si trasformino in realtà. O in incubi, a seconda dei gusti. Non sorprende, quindi, che Kabukicho sia affollato perlopiù da impiegati con ancora in mano la valigetta dei documenti, che prima di tornare a casa si concedono qualche ora di svago e di relax e scarichino lo stress del lavoro, enorme da queste parti, conversando con una giovane ragazza e sorseggiando una qualche bevanda alcoolica (continua su Ideazione.com)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: