Tedeschi-inglesi, la guerra del turismo

Ma cosa è successo ultimamente ai tedeschi? Dove è finito il politically correct, che applicavano come fosse il Vangelo e dispensavano in ogni occasione? Loro che, terrorizzati dall’idea di poter essere giudicati razzisti e ansiosi di dimostrare al mondo che erano cambiati, si sforzavano di imparare tutte le lingue possibili e immaginabili, si entusiasmavano per qualsiasi usanza che non fosse la loro, pronti a qualsiasi stravaganza pur di non destare il minimo sospetto di xenofobia. Questa “neue Welle” di teutonici, con le birkenstock ai piedi e pronta ad abbracciare gli alberi per salvarli dalla deforestazione, deve essere un po’ demodé, a giudicare dalle ultimissime uscite dei media tedeschi. Prima l’episodio “Toni”, che in Italia qualche giorno fa ha avuto addirittura la prestigiosissima tribuna di Porta a Porta – quando si dice una pubblicità azzeccata. Toni è il testimonial scelto da una catena di negozi di elettrodomestici, un italiano doc con annessa selva di baffoni, catena d’oro da mezzo chilo al collo e maglietta della nazionale, che fa il galletto con le donne e cerca di fregare gli amici. (continua su Ideazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: