Archive for the ‘Cronache’ Category

L’Olanda vieta il fumo (di sigaretta)

luglio 11, 2008

C’è una nube che si addensa minacciosa sulla ridente Olanda, sui canali di Amsterdam, sui suoi rinomati coffee shops e sulle frotte di giovani turisti che ogni anno invadono il Paese dei tulipani, raramente attratti dai quadri di Vincent Van Gogh. E non è una delle nuvole solite, di quelle dal caratteristico aroma, che si addensano solitamente nei locali della capitale. Al contrario, si tratta di una nube che minaccia di cambiare drasticamente il volto e le abitudini del Paese. Stiamo parlando della legge che vieta il fumo – quello di nicotina – nei locali pubblici, quella legge attiva in Italia dal lontano 2005 e che dal primo luglio di quest’anno è entrata in vigore anche in Olanda. Si fa strada quello che a noi appare come un controsenso pazzesco: in Olanda, dunque, sarà ancora possibile acquistare e consumare hashish e marjuana (non legali ma tolleratissimi) nei locali appositi – che pudicamente si chiamano coffee shops, anche se raramente vi si vede qualcuno con una tazza di caffè – , ma non le sigarette, almeno quelle classiche fatte col tabacco. Bisogna ammettere che la cosa fa un po’ sorridere. Sennonché, si pone un altro problema piuttosto serio: normalmente hashish e marjuana si fumano mischiate con il tabacco. Come si farà ora che il tabacco è vietato? (continua su Ideazione)

Fermateli

maggio 16, 2008

incendio campo rom

Non si può restare a guardare quello che si sta scatenando in questi giorni contro i rom e contro i romeni, spesso ignorantemente confusi. Non si può restare a guardare, mentre qualcuno pensa di fare giustizia dando alle fiamme le capanne colpendo indistintemente uomini, donne, vecchi e bambini. Non si può reagire con indifferenza, davanti a scene che richiamano alla mente i pogrom razzisti. Cose che in un paese civile non pensavamo mai di dover vedere.
Ancora una volta si chiede alla politica di intervenire. Con fermezza, senza distinguo. Perché è vero che i cittadini vogliono sicurezza, ma io la voglio anche da chi pensa di poter fare giustizia dando fuoco alle vite degli altri.

L’unico braccialetto che voglio portare

aprile 23, 2008

bone cuff

Nudi alle urne

aprile 10, 2008

Campagna elettorale moscia? Non devono averlo pensato gli abitanti del Municipio X di Roma, per l’esattezza dei quartieri Appio, Tuscolano e Cinecittà, che in queste mattine sono incappati nei manifesti elettorali della candidata Milly D’Abbraccio. In corsa nelle liste del Partito socialista di Boselli, l’ex attrice hard ha scelto una chiave inedita, almeno in politica, per colpire gli elettori. Il suo slogan è “Basta con queste facce da c…” (su alcuni manifesti senza i puntini di sospensione) e, fedele al motto, non propone il suo volto sui manifesti ma un’altra sua parte anatomica, forse altrettanto nota ai suoi fan. Insomma, per essere chiari, sui manifesti elettorali campeggia l’ammiccante fondoschiena senza veli della D’Abbraccio (o almeno si presume che sia lei), mentre con una mano guantata di rosso si sfila un paio di calze a rete. (continua su Ideazione)

Addio, Ben Hur

aprile 7, 2008

charlton heston

Siamo in lutto.

La nazi-orgia di Max Mosley

aprile 4, 2008

Bisogna dire che in Inghilterra sono piuttosto abituati agli scandali sessuali e li amano in maniera particolare. Sarà per quel puritanesimo protestante o perché i giornalisti dei tabloid sono dei veri segugi, ma da quelle parti niente fa vendere i giornali come cogliere in fallo qualche personaggio noto. Ci viene in mente il caso del parlamentare conservatore Stephen Milligan, trovato tragicamente morto nel 1994 per asfissia con indosso un paio di calze autoreggenti (e basta), legato, con un’arancia in bocca e un sacchetto di plastica in testa. Oppure quello del parlamentare liberale Mark Oaten, costretto a dimettersi nel 2006 per avere intrattenuto rapporti con prostitute di sesso maschile, pur essendo – ovviamente – sposato con figli. O, ancora, l’immarcescibile principe Carlo che, ancora sposato con Diana, sussurrava nella cornetta del telefono frasi di dubbissimo erotismo all’amata Camilla. (continua su Ideazione)

Citazioni d’attualità

gennaio 16, 2008

Visto che la giornata si prospetta incasinata cito due blogger con i quali mi trovo in perfetto accordo sulle due vicende calde di oggi. Daw sulla visita (annullata) di Benedetto XVI alla Sapienza e il Gabibbo sull’arresto (ai domiciliari) di Sandra Lonardo e le conseguenti dimissioni del ministro Mastella.

Emergenza criminalità

gennaio 14, 2008

Abbiamo trovato molto interessante questo articolo di Ilvo Diamanti, che spiega perché nel nostro paese si percepisce una criminalità in crescita, anche se i dati del Viminale dimostrano che è in calo. E scagiona, almeno in parte, i media, richiamati all’ordine pochi giorni fa dal presidente della commissione affari costituzionali, Luciano Violante.

Diritto di replica

dicembre 13, 2007

Avendo criticato la richiesta di risarcimento dei Savoia, pubblico volentieri e integralmente (compresi neretti, maiusole e minuscole) un fax di Alternativa Monarchica arrivato oggi alla nostra redazione:

La Segreteria politica del Partito della Alternativa Monarchica comunica di ritenere che la decisione dei Savoia di ridurre la propria richiesta di risarcimento a 1 euro sia un gesto gentile ma che ciò sia conseguenza del fatto che gli italiani, abituati alla casta di Alì Babà, hanno percepito la richiesta 260 milioni di euro, come il solito furto da parte dei “potenti” a discapito del cittadino, tralasciando completamente il fatto che tale richiesta era già stata avanzata dai Savoia cinque anni or sono e che era stata ritirata in conseguenza ad un accordo che lo Stato non ha poi mantenuto, perché i beni personali non sono stati restituiti. E soprattutto tralasciando il fatto che i diretti interessati dissero subito che l’eventuale risarcimento sarebbe stato devoluto ai bisognosi. A un popolo continuamente derubato dalla casta di Alì Babà, non si poteva lasciar dire che c’erano un paio di Principi che, in stile Robin Hood, volevano dare i soldi ai poveri, difatti i mass-media “politicizzati” e i politici figli della casta, hanno oscurato, con le loro vivaci polemiche e girando il tutto su un piano storico, sia questo fattore, sia il fatto che è legittimo per i Savoia chiedere i danni alla repubblica per averli esiliati.

Il coccodrillo come fa?

novembre 28, 2007

coccodrillo

A Ciampino la Ryan Air non decolla per un coccodrillo di peluche.