Archive for the ‘Politica’ Category

No alla pena di morte

luglio 11, 2008

Anche per Tarek Aziz. Io ho aderito.

Annunci

We are in control

giugno 17, 2008

ministro propaganda

Nel vertice dei ministri degli Esteri dell’Ue di Lussemburgo, il ministro sloveno Dimitrij Rupel, che ha la presidenza di turno dell’Unione, ha dichiarato che va tutto bene, l’Unione Europea non è in crisi. C’è solo bisogno di un po’ di tempo per comprendere il referendum irlandese. We are in control.
(La fonte è David Carretta di Radio Radicale)

A chi fa comodo la caccia al fascista?

maggio 29, 2008

Verrebbe da dire che una certa sinistra perde il pelo ma non il vizio, se non fosse che la frase è fin troppo abusata e che, oltretutto, non calza. Perché questa sinistra non ha perso nemmeno il pelo e, anzi, ci si fodera accuratamente lo stomaco, pronta a strumentalizzare ogni evento tragico alle sue vecchie logiche. E a ritirare fuori dal cassetto slogan che, sinceramente, speravamo riposti per sempre. Ma invece non è così e, fra gli eventi luttuosi e criminali degli ultimi giorni, l’unico che ancora non sia stato attribuito all’ondata travolgente di fascismo che starebbe spazzando l’Italia, è lo straripamento dell’Aniene a Castel Madama. Ma ci sono ancora speranze. Per il resto su tutti i giornali, su tutte le reti, in tutti i dibattiti, è un continuo fiorire di “dagli al fascista”, tutto un vivisezionare situazioni, dichiarazioni, moventi alla ricerca del dettaglio che giustifichi il ricorso alla valanga di parole d’ordine da anni Settanta. Da Verona a Ponticelli, dal Pigneto alla Sapienza, a qualsiasi atto di criminalità e di teppismo viene attribuita senza alcuna esitazione la matrice politica, anche quando gli stessi inquirenti la escludono con decisione. Ma tanto non importa, sono i fascisti, tornati fuori dalle fogne, perché il centrodestra ha vinto le elezioni. (continua su Ideazione)

Fermateli

maggio 16, 2008

incendio campo rom

Non si può restare a guardare quello che si sta scatenando in questi giorni contro i rom e contro i romeni, spesso ignorantemente confusi. Non si può restare a guardare, mentre qualcuno pensa di fare giustizia dando alle fiamme le capanne colpendo indistintemente uomini, donne, vecchi e bambini. Non si può reagire con indifferenza, davanti a scene che richiamano alla mente i pogrom razzisti. Cose che in un paese civile non pensavamo mai di dover vedere.
Ancora una volta si chiede alla politica di intervenire. Con fermezza, senza distinguo. Perché è vero che i cittadini vogliono sicurezza, ma io la voglio anche da chi pensa di poter fare giustizia dando fuoco alle vite degli altri.

Il coraggio di essere buoni. A destra.

aprile 30, 2008

di FILIPPO ROSSI

E ora l’ultimo strappo della destra italiana. La svolta definitiva, quella che le comprende tutte e le rilancia nella nuova fase politica. “Il coraggio di essere buoni”, così potremmo definirlo, seguendo il ragionamento dell’ultimo numero di Charta minuta, il mensile della Fondazione Farefuturo di Gianfranco Fini, dal titolo chiarificatore La rivincita dei buoni sentimenti e un sottotitolo ancora più esplicativo Fuori dal tunnel del cattiverio, la destra che parla alla maggioranza degli italiani. Perché è arrivato il momento – questa la tesi del numero monografico – di tagliare i ponti col “grande equivoco” del “pensiero forte”; di uscire, insomma, da quel territorio del cattiverio che per troppi anni è diventato sinonimo tout court di cultura di destra. (continua su Ideazione)

Com’è difficile essere donna

aprile 30, 2008

Certe volte penso che essere donne sia davvero complicato. Non che non lo sia già abbastanza essere una persona, ma se si è anche donna lo è un po’ di più. Prendete il caso della neoministra della Difesa spagnola, Carme Chacon, la cui nomina ha fatto tanto scalpore non perché era o meno preparata al compito che le si affidava o perché era catalana, ma perché è una donna. Non solo: è una donna di 37 anni e, per di più, è pure in evidente stato di gravidanza avanzata. E allora? – ci siamo chiesti noi – E’ incinta e poi? Chi è, che fa, che dice Carme Chacon? Ma niente, la notizia era tutta lì. (continua su Ideazione)

Buongiorno, Italia

aprile 15, 2008

parlamentoQuesta in alto è la grafica, pubblicata dal Corriere, che descrive la composizione del prossimo parlamento. E la sorpresa è forte, perché non sembra il Parlamento italiano.

Due colori predominanti, azzurro e rosa, con una spruzzatina di albicocca quasi impercettibile al Senato. E poi basta. Due grandi schieramenti, che hanno avuto il coraggio di scommettere sul taglio delle ali estreme e hanno raccolto l’approvazione degli italiani.

Addio frammentazione, addio veti incrociati, addio a chi col due per cento teneva in scacco le maggioranze. L’Italia ha capito e ha premiato questi due leader coraggiosi, che forse sono riusciti a tirare la politica fuori dallo stallo umiliante degli ultimi anni. E peggio per chi non ha capito e, tenendosi stretto alla sua casacca, non ha compreso che gli elettori erano già oltre. Addio ai tanti gattopardi della politica. Oggi è davvero un giorno nuovo.

Ora chiediamo ai due leader di trasformare i due schieramenti che hanno creato in due veri grandi partiti. Lo chiediamo soprattutto a Silvio Berlusconi, perché è quello che incarna le idee in cui ci riconosciamo di più. Ora la via è aperta, percorriamola fino in fondo, diventiamo davvero un grande partito della destra con molte anime e un solo cuore. Gli elettori sono già pronti, lo hanno dimostrato molte volte, l’ultima domenica scorsa. Questa foto dell’Italia ci piace. Facciamola fuinzionare.

Tutti gli eletti al Parlamento

aprile 15, 2008

Regione per regione.

Prime proiezioni: cresce il vantaggio del Pdl

aprile 14, 2008

Ancora una volta sembra che gli exit poll abbiano dimostrato la loro scarsa attendibilità. Le prime proiezioni smentiscono le interviste all’uscita dei seggi, assegnando al centrodestra un vantaggio considerevole e una probabile comoda maggioranza. (continua su Ideazione)

Tutte le dichiarazioni

aprile 14, 2008

Su Ideazione i commenti a caldo, le prime analisi politiche degli exit poll e delle proiezioni, le voci dei protagonisti della tornata elettorale aggiornati in tempo reale. Cliccate sul tasto aggiorna.