Archive for the ‘Media’ Category

Google vintage

ottobre 1, 2008

In occasione del suo decimo compleanno, Google ha messo a disposizione il suo archivio del 2001. Questo è l’indirizzo per fare ricerche nel passato. Noi siamo andati subito a cercare la più vecchia edizione disponibile di Ideazione. E fra tanti vecchi amici, abbiamo ritrovato anche un vecchio articolo dimenticato. 🙂

Annunci

Sul web arrivano i manichini virtuali

giugno 19, 2008

I fanatici dello shopping lo sanno: fare acquisti su Internet è un’esperienza irresistibile per moltissimi motivi. Tanto per cominciare, si può seguire l’impulso in qualsiasi momento, anche alle quattro del mattino, senza dover aspettare l’apertura dei negozi; poi si ha a disposizione un assortimento di merci praticamente illimitato ed è uguale per tutti i navigatori, che si viva sulla Fifth Avenue di New York o in un paesino dove il negozio più glamour è il tabaccaio-profumeria; terzo, su Internet è molto facile comparare i prezzi, valutare le offerte e trovare l’occasione più vantaggiosa, senza doversi sottoporre a scarpinate infinite; quarto, si evitano commessi sgarbati, ci si può pensare su tutto il tempo che si vuole senza che nessuno metta fretta; quinto, il pagamento avviene per via telematica, quindi sembra quasi di non pagare, almeno finché non arriva il conto della carta di credito (continua su Ideazione)

A chi fa comodo la caccia al fascista?

maggio 29, 2008

Verrebbe da dire che una certa sinistra perde il pelo ma non il vizio, se non fosse che la frase è fin troppo abusata e che, oltretutto, non calza. Perché questa sinistra non ha perso nemmeno il pelo e, anzi, ci si fodera accuratamente lo stomaco, pronta a strumentalizzare ogni evento tragico alle sue vecchie logiche. E a ritirare fuori dal cassetto slogan che, sinceramente, speravamo riposti per sempre. Ma invece non è così e, fra gli eventi luttuosi e criminali degli ultimi giorni, l’unico che ancora non sia stato attribuito all’ondata travolgente di fascismo che starebbe spazzando l’Italia, è lo straripamento dell’Aniene a Castel Madama. Ma ci sono ancora speranze. Per il resto su tutti i giornali, su tutte le reti, in tutti i dibattiti, è un continuo fiorire di “dagli al fascista”, tutto un vivisezionare situazioni, dichiarazioni, moventi alla ricerca del dettaglio che giustifichi il ricorso alla valanga di parole d’ordine da anni Settanta. Da Verona a Ponticelli, dal Pigneto alla Sapienza, a qualsiasi atto di criminalità e di teppismo viene attribuita senza alcuna esitazione la matrice politica, anche quando gli stessi inquirenti la escludono con decisione. Ma tanto non importa, sono i fascisti, tornati fuori dalle fogne, perché il centrodestra ha vinto le elezioni. (continua su Ideazione)

Feltri spiega la sfiga dell’Inter

maggio 9, 2008

libero

Ho scoperto di essere più gattara che laziale. E quasi quasi, dopo aver letto questa notizia, guferò contro l’Inter e contro Figo.

Ideazione diventa quotidiano online

febbraio 18, 2008

ideazione quotidiano

Ideazione.com è una creatura alla quale siamo molto affezionati. Prima di tutto perché è il contenitore nel quale noi, che ci consideriamo le seconde leve di Ideazione, ci siamo fatti le ossa e la gavetta. In secondo luogo, perché internet è un media che ci assomiglia e nel quale abbiamo sempre creduto. Veloce ma non superficiale, interattivo, più adatto ad essere presenti nel dibattito, alla portata di tutti e sempre disponibile: sul vecchio pc di casa, in ufficio, in aeroporto o sul telefonino (continua su Ideazione.com)

Gli hacker aprono la campagna elettorale

febbraio 6, 2008

Magari ci sbagliamo (magari davvero), ma l’attacco hacker che questa notte ha colpito il sito del network Decidere.net, ha tempi e modalità piuttosto sospetti. Si apre, ufficiosamente, la campagna elettorale e, a distanza di poche ore, qualcuno si inserisce nel sever del sito nato il 4 luglio scorso e cerca di distruggere tutto il distruggibile. Video, articoli, documenti, proposte, iniziative. Tutto ciò che di prezioso e importante era stato prodotto da un numero sempre in crescita di “volenterosi”, coagulatisi intorno alle idee e alla persona di Daniele Capezzone, creatore del network. “Purtroppo per l’autore o gli autori dell’azione – dichiara Capezzone – i contenuti sono stati salvati e presto saremo di nuovo on-line”.  La tv di Decidere, invece, è già attiva sul web e alle 18 trasmetterà in diretta un incontro con Giuliano Cazzola. Facciamo i nostri migliori auguri a Decidere.net, al quale ogni tanto abbiamo offerto qualche piccolo contributo, pensando che se si inizia a dare tanto fastidio, forse si è sulla buona strada.

La legislatura u. s.

febbraio 5, 2008

Ho aperto questo articolo sul sito del Corriere senza sapere chi era l’autore. Me lo stavo gustando e a metà mi sono chiesta chi era questa penna brillante. Guardo l’autore e mi accorgo di aver scoperto un astro nascente del giornalismo italiano: Gian Antonio Stella. 😀
Comunque l’articolo è davvero divertente.

Salvate la nostra libido

gennaio 30, 2008

moretti ferrariSinceramente non riesco a pensare a niente di più deprimente delle foto hard di Nanni Moretti e Isabella Ferrari, tratte dal film “Caos Calmo”, che compaiono su tutti i quotidiani in questi giorni. La prima del film è stata rinviata, perché pare che ancora non sia arrivato il visto della censura. Addiruttura! Ma cosa avranno mai fatto??? Intanto su YouTube si può già trovare il video delle riprese della scena incriminata. Si intuisce abbastanza e si colgono svariati gemiti e grugniti. Ommioddio.
Tralasciando il fatto chela vicenda puzza di operazione pubblicitaria da lontano un miglio, vedere Nanni Moretti prodigarsi in performances alla Rocco Siffredi ci depreme e ci intristisce. Non so perché, ma il tutto ha il sapore desolante dei video hard amatoriali, in cui persone normali si atteggiano a porno star, rendendo pubbliche cose che dovrebbero restare private. Il risultato, però, è che non sono per niente sexy, ma solo tanto tristi. E la voglia di fare sesso la fanno passare all’istante.

Emergenza criminalità

gennaio 14, 2008

Abbiamo trovato molto interessante questo articolo di Ilvo Diamanti, che spiega perché nel nostro paese si percepisce una criminalità in crescita, anche se i dati del Viminale dimostrano che è in calo. E scagiona, almeno in parte, i media, richiamati all’ordine pochi giorni fa dal presidente della commissione affari costituzionali, Luciano Violante.

Va in pensione la “Lettera 22”

dicembre 13, 2007

montanelli

Buone notizie per tutti gli aspiranti giornalisti professionisti: l’uso del Pc è stato finalmente introdotto per la prova dell’esame di Stato (qui la comunicazione sul  sito dell’Ordine). Grazie alla proposta di legge presentata da Pino Pisicchio (che ha fatto l’esame con me), approvata dalla Commissione cultura della Camera dei deputati, è stata superata la legge 69 del 1963 che non ammetteva altro che la vecchia “lettera 22” o simili. Attrezzo indubbiamente romantico e pieno di fascino, che subito richiama alla memoria i grandi maestri della professione, ma ormai quasi del tutto irreperibile e anacronistico. Oltre che malfunzionante. Io per procurarmene una misi un annuncio su un forum di tifosi, miracolosamente un maresciallo della Guardia di Finanza  aveva una vecchia Olivetti in soffitta: funzionava! Non ricordo nemmeno dove andai a trovare il nastro… Poi l’esame armati di un altro residuato bellico: il bianchetto. Per il rumore sembrava di essere dentro la scena dello sbarco in Normandia in “Salvate il soldato Ryan”. Ad ogni frase scritta bisognava ricontare battute e righe, per non andare oltre i limiti imposti. Sette macchine da scrivere esalarono all’Ergife il loro ultimo, glorioso respiro con relative crisi isteriche dei candidati che non sapevano come finire l’esame. Scene surreali.
Quasi quasi ci fa invidia che le nuove leve avranno vita così facile… 😉